Una collezione di abiti da sposa fresca, floreale e pittorica 

Alan Hannah è un marchio storico del mercato inglese, insignito per sette volte del titolo di “British Bridalwear Designer of the Year”. La designer è Maguerite Hannah che lavora a stretto contatto col marito, Alan, avente un ruolo chiave nella sezione di marketing e distribuzione.

Lo stimolo e l’intuito artistico per la realizzazione di Veritas, collezione di successo, avvenne in un semplice ed umile momento di quotidianità. La designer osserva la figlia, intenta nello studio di storia dell’arte. La sua ricerca verteva, in particolar modo, sugli acquerelli e l’artista Charles Rennie Mackintosh, per cui la casa era costantemente piena di immagini di questo pittore.

Ispirata, Marguerite decise di inserire questa bellissima forma d’arte nella sua ultima collezione, incanalando l’idea di acqua e movimento nell’abito attraverso lo stile di taglio e l’uso di morbidi rasi di seta e chiffon di seta.

Abiti come “Enchanted Garden”, Il giardino incantato, celebrano la bellezza della natura: boccioli, foglie e fronde in raffinato ricamo si stagliano poeticamente su un fresco sfondo verde.

Questo tema viene ripreso in altri abiti dove elementi, come ortensie dipinte a mano su organza di seta color avorio, vivono cromaticamente in modo perfetto sui capi della collezione.

Il colore, appena accennato e mai preponderante, lascia spazio al bianco candido e assoluto nei modelli più classici, come “Odelia” e “Rosanna”.

Secondo Alan e Marguerite, il 2018 vedrà in generale il ritorno alla femminilità, alle sofisticate silhouettes strutturate, sia in abiti da ballo con gonna a palloncino che in abiti dalla linea a colonna, come “Lilith e Dorothea”. I tessuti riflettono quindi queste tendenze, con preferenza per il giapponese Mikado e il Duchesse satin e per linee più morbide, georgette di seta e organza.

Le decorazioni sono sottili e naturali, con perle d’acqua dolce e motivi floreali.  La seconda parte della collezione include abiti per ogni esigenza: morbidi, in raso con dettagli femminili, a morbidi pannelli asimmetrici e con fiocchi e fronzoli su maniche e gonne.

Xenia e Pippa sono sculture belle, pulite e geometriche mentre Natasha, Yolanda e Gabriella collegano i due temi con un’enfasi sul taglio, addolcita da tocchi femminili di pizzo, arricciature e elementi floreali naturali

Katia è forse il modello più estroso, con grandi pois bianchi e la gonna asimmetrica, ricorda le soluzioni meno tradizionali preferite nelle altre due linee di Alan Hannah: MiaMia e Rita Mae.

Monica Curotti

Switch Magazine Sposa © 2018 All rights reserved. Privacy Policy P.IVA 02701441202