Tradizione e innovazione nelle collezioni di Anne Barge. Per spose che puntano all’eternità.

Il sogno di ogni futura sposa è suscitare un moto di stupore, di ammirazione e un ricordo indelebile nella mente dei presenti: le creazioni di Anne Barge esaudiscono appieno questa ambizione. Una filosofia sartoriale che si assapora anche nella collezione della prossima stagione, dove il romanticismo del passato si contamina di spirito moderno ed estetica all’avanguardia.

La sposa della primavera si farà notare per la sua statuaria eleganza, declinata in linee pulite ma variegate, che alternano look vaporosi ad altri più rigorosi.

Ispirata alle radici meridionali del marchio, la collezione mira al cuore di ogni donna: forme scultura, cuciture architettoniche, effetti impalpabili, sensuali modellature. Esiste una soluzione per valorizzare ciascuna fisicità.

I tessuti attraversano tutte le consistenze: dal tulle ultra leggero, al corposo mikado scuba; dal pizzo ricamato in stile barocco, all’antico pizzo alençon; dal fluido crêpe, al velluto, scelto per accentuare ricami e accessori. I dettagli rivelano un ricco bagaglio culturale: il gusto per la contaminazione e per la couture vintage spingono la Barge a ripescare dalle varie epoche della storia del costume i ricami e i particolari più pregiati, trasferendoli su linee pulite e sofisticate. L’ispirazione guarda al passato anche per elementi sartoriali come scolli, colletti e maniche, per lo più sofisticati e scenografici.

Un ampio ventaglio di modelli con un filo conduttore: la capacità di armonizzare fascino antico e glamour contemporaneo, in maniera naturale e assieme impattante. Le personalità più innovative saranno conquistate dal rigore geometrico dei capi in mikado scuba, che scolpisce volumi 3D dall’effetto drammatico. Colpisce, a tal proposito, il fascino impavido del lunghi cappotti scultura, con un ampio collo a scialle che amplifica la linea delle spalle e aggiunge quel tocco di eccentricità tale da renderli indimenticabili. Si fanno sempre notare le maniche importanti e dal tono vagamente borghese, declinate persino sugli accessori: oltre misura e dall’allure vintage quelle a sbuffo della lunga mantella con scollo a barca, realizzata in raffinato jaquard floreale.

La gamma prevede anche volumi più contenuti, con sirene e abiti a colonna che scolpiscono le forme femminili garantendo una perfetta vestibilità.
Estremamente romantiche le creazioni in pizzo ricamato, che danno il meglio di sé con gli accessori in accompagnamento. Nel segno della leggerezza le cappe in tulle, che avvolgono la figura in un’aura d’incanto mentre si lasciano attraversare da applicazioni ricamate in pizzo. Il lusso d’altri tempi, invece, rivive nei dettagli, con colletti che ospitano micro gorgiere e arricciature di gusto rétro, che si distendono col fluttuare aereo del tessuto.

Una nota a sé merita l’abito da gran ballo: una chicca couture per vivere il momento della cerimonia o del ricevimento da principessa moderna. Proposto anche in un’inedita e sofisticata tonalità blu acciaio, questo capolavoro sartoriale è un mix di romanticismo, audacia e stile all’avanguardia. Composto da un corpetto con cucitura architettonica e profondo intaglio a V, esso sprigiona tutta la sua maestosità.

nell’immensa gonna in mikado scuba, su cui spuntano persino le tasche, elementi insoliti e di gran attualità.

In tutta la linea Anne Barge Couture lo stile classico dialoga armoniosamente con le tendenze attuali, restituendo alla sposa dell’oggi capi iconici dal fascino intramontabile. Ispirata alla moda vintage, essa abbraccia tradizione e innovazione: attraverso l’artigianato tradizionale, i migliori tessuti e abbellimenti, la stilista reinterpreta le tendenze correnti in silhouette classiche nel design, ma con un twist contemporaneo.

Sono ben due le linee dedicate al giorno del Sì: Anne Barge e Blue Willow Bride, quest’ultima caratterizzata da prezzi più contenuti, pur rimanendo fedele all’estetica originaria.

E per le altre occasioni importanti? Ovviamente c’è spazio anche per quelle: in Black Label lo stile iconico del marchio viene rielaborato e adattato alla cerimonia e alle ricorrenze speciali oltre il matrimonio. Questa visione assieme classica, stilosa e all’avanguardia, non è passata inosservata agli occhi di principesse e celebrità: Meghan Markle, Kerry Washington, Josephine Skriver, Jeannie Mai, Carrie Underwood, Eva Longoria… Sono molte le donne di spicco che hanno sfoggiato una creazione Anne Barge sotto i riflettori.

Il segreto di tanto successo? Curiosità verso il passato, attenzione al presente, sguardo aperto al futuro e un unico credo: «un buon design è senza tempo».

Francesca Moglianesi

Switch Magazine Sposa © 2018 All rights reserved. Privacy Policy P.IVA 02701441202